Massaggio classico

massaggio classico

Accenni storici:

Nel 1947, in Francia, il consiglio superiore della cinesiterapia definisce il massaggio come “ogni manovra manuale o meccanica che mobilizza CON METODO i tessuti o i segmenti di arti a fini estetici, igienici, sportivi o terapeutici”.

Benefici:

È forse la più antica e semplice delle terapie, ha un effetto curativo e preventivo in quanto agisce sulla capacità rigeneratrice dell’organismo ed influisce su tutti i livelli dell’individuo, andando oltre il contatto epidermico scendendo oltre i muscoli e le ossa.

A livello fisico rilassa e tonifica i muscoli doloranti sciogliendo le contratture, aiuta la circolazione sanguigna e aumenta il livello dell’emoglobina, stimola il flusso linfatico e distende il tessuto connettivo delle giunture. Può inoltre allentare la tensione, eliminare mal di testa, scacciare l’insonnia ma, soprattutto, fornire le condizioni per un recupero, dando un senso di benessere.

A livello psichico, invece, attraverso il piacere intrinseco del massaggio (che è già di per sé terapeutico) penetra nella profondità del tuo essere provocando un rilassamento psico-fisico.

Le sue applicazioni sono svariate, indicato in caso di:

Disturbi della muscolatura scheletrica:

  • Anomalie al tono muscolare (muscoli deboli o molto tonici)
  • Atrofie muscolari (riduzione della massa muscolare)
  • Crampi (contratture involontarie)
  • Contratture muscolari (fasci muscolari in tensione)
  • Miogelosi, Punti trigger.

Disturbi del tessuto connettivo

  • Cicatrici
  • Fibrosi muscolari post-traumatiche
  • Cellulite
  • Tendinite croniche

Disturbi del sistema nervoso:

  • Stress
  • Affaticamento psicofisico

Preparazione sportiva:

  • prima e/o dopo l’attività fisica

Visti i vasti campi di applicazione del massaggio classico, esso viene suddiviso nelle seguenti categorie.

MASSAGGIO DECONTRATTURANTE

Cosa sono le contratture muscolari?

Per muoversi un muscolo usa contemporaneamente tutte le fibre di cui è formato. A volte, purtroppo può capitare che, per esempio con uno sforzo, un muscolo venga sollecitato in modo anomalo, quando la contrazione è continua anche a riposo, si forma la contrattura muscolare. I muscoli contratti rimangono più deboli e doloranti.

Benefici e azioni 

Il massaggio è localizzato nella parte del corpo traumatizzata, il terapista agisce in modo mirato sulla contrattura. L’obiettivo è quello di riportare il tono dei muscoli al loro livello normale, trattando la contrattura con manovre specifiche per scioglierla. Il massaggio inoltre aiuta l’ossigenazione di tutto il corpo, favorendo anche l’eliminazione delle tossine e la riattivazione di molti centri nervosi. La durata del massaggio può variare da mezzora a un’ora circa, a dipendenza della gravità della contrattura e/o dell’estensione della zona da trattare.

MASSAGGIO RILASSANTE e ANTISTRESS

È un massaggio molto dolce e delicato. È indicato per eliminare lo stress e la stanchezza fisica e mentale. È consigliato alle persone che fisicamente stanno bene ma che, per esempio, soffrono d’insonnia. Questo tipo di massaggio infonde un senso di RELAX alleggerendo la mente e il corpo. Il trattamento, per essere efficace, dura da 60 a 90 minuti.

MASSAGGIO DRENANTE

Come il linfodrenaggio manuale aiuta in caso di edemi e affaticamento. Molto utile per gli sportivi, infatti dopo uno sforzo eccessivo e prolungato aiuta a eliminare i residui metabolici dai tessuti. Con manovre lente, profonde e ritmate, si lavora direttamente sulla muscolatura affaticata, gonfia e dolorante per un effetto decongestionante e sedativo. Oltre a drenare, aiuta a distendere, rilassare, eliminare le aderenze e ammorbidire i tessuti. Migliora la circolazione sanguigna e linfatica.